CONCORSONE INPS Almeno 5 punti per la certificazione in lingua inglese e 1 punto per ECDL

Scade il 28 maggio 2018 alle ore 16 il termine entro cui è possibile inviare la domanda di partecipazione al concorsone INPS. Il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 4^ Serie Speciale – Concorsi ed Esami n. 34 del 27 aprile 2018, apre a 967 posti di consulente di protezione sociale nei ruoli del personale dell’INPS, area C, posizione economica C1.

Le lauree richieste per partecipare al concorso INPS

Possono partecipare al concorso coloro che possiedono una laurea magistrale/specialistica nelle seguenti discipline:

finanza (LM-16 o 19/S), ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S), relazioni internazionali (LM-52 o 60/S), scienze dell’economia (LM-56 o 64/S), scienze della politica (LM-62 o 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S), scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S), scienze statistiche (LM-82), metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi (48/S), statistica demografica e sociale (90/S), statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S), statistica per la ricerca sperimentale (92/S), scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83), servizio sociale e politiche sociali (LM-87), programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S), sociologia e ricerca sociale (LM-88), sociologia (89/S), metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S), studi europei (LM-90 o 99/S), giurisprudenza (LMG-01 o 22/S), teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S).

In alternativa, i candidati devono aver conseguito un diploma di laurea secondo il “vecchio ordinamento” corrispondente a una delle predette lauree magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Prove di selezione e valutazione dei titoli

La procedura di concorso prevede due prove scritte e una prova orale. Nel caso in cui le domande pervenute superino il numero di diecimila, ci sarà una prova preselettiva consistente in quesiti a risposta multipla di carattere psicoattitudinale, logica, lingua inglese, competenze informatiche, cultura generale.

Alcuni titoli dichiarati nella domanda di partecipazione daranno diritto a ottenere ulteriori punti per il posizionamento nella graduatoria finale del concorso. Tra questi, segnaliamo:

1 punto per il possesso di certificazione di conoscenza informatica almeno a livello base, vale a dire certificazione ECDL;

5 punti per certificazione – in corso di validità – di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento;

8 punti per certificazione – in corso di validità – di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello C1 del Quadro Comune Europeo di riferimento.

Per avere maggiori informazioni sulle predette certificazioni clicca qui

Consulta il bando integrale del concorso INPS